Ecografia polispecialistica

Presso il Centro Medico Parioli è possibile eseguire diverse prestazioni ecografiche:

Ecografia addominale completa

Ecografia addominale completa

L’ecografia addominale è un’indagine che consente al medico di esplorare gli organi addominali. Utilizza gli ultrasuoni, emessi da una sonda appoggiata sulla cute che capta anche la loro riflessione. I segnali che giungono alla sonda vengono elaborati dalla macchina e trasformati in immagini. Con l’aggiunta del Doppler è possibile avere informazioni sulla circolazione all’interno dei vasi e sulla vascolarizzazione di eventuali masse. Attraverso l’ecografia addominale si possono diagnosticare patologie di varia natura a carico di tutti gli organi addominali: fegato, colecisti, pancreas, reni, vescica, prostata, intestino. L’esame viene effettuato con paziente a digiuno da almeno sei ore. Gli ultrasuoni non sono pericolosi. L’esame ha una durata generalmente di pochi minuti e non è assolutamente doloroso né arreca alcun fastidio.
Ecografia testicolare

Ecografia testicolare

L’ecografia testicolare permette di valutare, con l’uso degli ultrasuoni, le dimensioni, morfologia e struttura del testicolo, dell’epididimo e degli spazi peri-testicolari. La tecnica color-doppler nell’ecografia testicolare viene usata per individuare e caratterizzare il varicocele. E’ una tecnica semplice da eseguire, ma necessita di un operatore altamente qualificato.
Ecografia della tiroide

Ecografia della tiroide

Tale ecografia si serve degli ultrasuoni emessi da un trasduttore che il medico appoggia sul collo del paziente, aiutando la trasmissione e ricezione delle onde un gel acquoso. L’ecografia della tiroide permette misurare le dimensioni esatte della ghiandola, calcolarne il volume e valutare la risposta di una tiroide ingrandita al trattamento. Inoltre si può verificare la presenza di un nodulo, misurarlo nelle tre dimensioni, esaminarne le caratteristiche (solido, liquido, misto), i margini, i rapporti con le altre strutture, oltre che valutare le risposta alla terapia di un singolo nodulo.
Ecografia prostatica transrettale

Ecografia prostatica transrettale

Grazie ad una sonda appositamente conformata, che viene introdotta nel retto in stretta contiguità con la prostata, è possibile un’ottimale visualizzazione della ghiandola nelle sue due componenti fondamentali: la porzione interna, dove si sviluppa l’ipertrofia prostatica benigna e la porzione esterna, dove usualmente originano i tumori.