Title Image

Blog

Dieta chetogenica una terapia alimentare per perdere peso

Dieta Chetogenica: per chi è indicata e quali sono i benefici?

Oggi torniamo a parlare della dieta chetogenica, una vera e propria terapia alimentare sempre più spesso richiesta da chi ha intenzione di perdere peso. Ma è davvero adatta tutti? Chi ne può trarre realmente benefici? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Dieta chetogenica, un piccolo accenno storico

La dieta chetogenica fu utilizzata per la prima volta negli anni ‘20 del ‘900 per curare i pazienti affetti da epilessia. Più recentemente, invece, questa terapia alimentare è stata sottoposta soprattutto ai pazienti affetti da obesità o in situazione cliniche che prevedevano un necessario dimagrimento rapido. Qual è l’obiettivo della dieta chetogenica? Ridurre l’assunzione di glucosio presente nei carboidrati con il conseguente aumento dei corpi chetonici e dell’acidità nel sangue raggiungendo, appunto, lo stato di chetosi.

Chetosi: c’è davvero da avere paura?

Moltissimi sono stati i dibattiti circa la chetosi e molti pazienti mal informati hanno sempre avuto paura di questo termine. Ma sappiamo realmente cosa significa? Proviamo a spiegarlo in parole semplici.

La chetosi accade quando bruciamo grassi al posto dello zucchero. Produciamo, cioè, delle molecole chiamate “chetoni” che vengono usate dai mitocondri delle nostre cellule. I mitocondri sono come dei motorini che, all’interno delle cellule, producono costantemente energia per tutti i nostri sistemi vitali. I chetoni sono dunque creati grazie ai grassi sani introdotti con la dieta chetogenica e che diventano la benzina principale dei nostri mitocondri. Quando produciamo chetoni entriamo nello stato di chetosi. Con i chetoni, dunque, nutriamo le nostre cellule.

Avere chetoni nel sangue è un fattore positivo, perché aiuta il nostro organismo. Ecco perché come terapia per i pazienti che ne hanno davvero bisogno, la dieta chetogenica ottimizza le funzioni dell’organismo.

E allora perché in molti si spaventano di fronte a questa parola? Purtroppo accade che si tenda a confondere la chetosi con la chetoacidosi diabetica. Sono due cose completamente diverse e riguarda pochissimi casi di pazienti affetti da diabete di tipo 1.

Cosa accade? Nella chetoacidosi diabetica il corpo non può più contare sull’insulina perché il pancreas non ne produce più. Quindi il glucosio che viene assunto arriva nel sangue ma è completamente fuori controllo e non può essere sedato. La mancanza di insulina fa sì che anche i chetoni siano prodotti in maniera poco controllata e questa doppia condizione (ovvero eccesso di zuccheri ed eccesso di chetoni) e la mancanza di insulina diventa pericolosa perché può condurre a delle crisi di intossicazione. Ma non ha nulla a che vedere con la chetosi nutrizionale prevista dalla dieta chetogenica.

La chetosi naturale indotta con la terapia chetogenica, al contrario, è uno stato ottimale per l’essere umano perché, in maniera controllato, grassi e chetoni sono usati come carburante al posto degli zuccheri.

Prenota la tua visita con il nostro dietologo specializzato in dieta chetogenica

Presso il Centro Medico Parioli potrai prenotare un primo incontro per scoprire tutto quello che c’è da sapere sulla dieta chetogenica! Insieme al dottor Ivan Beato, specialista in nutrizione chetogenica, potrai stilare un piano personalizzato di dieta durante un colloquio privato. Contattaci subito per prenotare il tuo posto! Puoi chiamarci allo 06.80.80.344, scriverci a info@centromedicoparioli.it oppure compilare il form alla sezione contatti.